parallax background

 

“Càsola è una favola” è una manifestazione nata nel 1982, sotto la direzione della Compagnia Accademia Perduta, come rassegna di teatro ragazzi. Avendo come cornice il mondo leggendario e fascinoso dei boschi della valle del Senio, animati da gnomi, streghe, ed altri esseri fantastici che popolano le favole di questo territorio.

CF_PROGRAMMA2021.pdf (89 download)
 

È un patrimonio alimentato ancor oggi dalla voglia di raccontare dei casolani. Ne sono esempio la cantante e flautista Monia Visani e lo scrittore Cristiano Cavina, ogni anno protagonisti della manifestazione. La prima “racconta” storie con il canto e la musica nella cornice notturna della Chiesa di Sopra. Cavina è uno scrittore famoso per le storie raccolte nel bar e nell’ambiente famigliare, poi riversate in una serie di libri di successo che danno un’immagine di Càsola e dei suoi abitanti che sembra inventata. In occasione di Càsola è una favola diventa un narratore errante che tra racconti e citazioni letterarie guida il pubblico nella visita ai luoghi più suggestivi del territorio.

 

Il nuovo corso si basa infatti sulla narrazione e sulla scoperta del territorio. A tale scopo il Teatro del Drago tiene annualmente un corso di narrazione grazie al quale sono state recuperate storie, favole e leggende locali traendole da pubblicazioni e racconti orali. Storie e leggende che i narratori raccontano, in compagnia di attori professionisti, nei piccoli e sconosciuti cortili del centro storico. Rinnovando così usanze antiche delle sere d’estate: dalle nonne che in quei cortili narravano favole ai bambini ai crocchi degli adulti che raccontavano a turno i fatti del paese.

CF_PROGRAMMA2021.pdf (89 download)

Condividi tramite

0Shares
0